Principi della dieta a zona


La dieta a zona è un sistema dietetico che prevede il controllo degli eicosanoidi. Gli eicosanoidi sono ormoni che hanno la funzione di messaggeri biochimici. Gli eicosanoidi  hanno la capacità di mutare la fisiologia umana, e i loro livelli sono strettamente correlati  dall’assunzione di farmaci o da ciò che ingeriamo quotidianamente.

A seconda delle conseguenze che producono,gli eicosanoidi sono spesso distinti in “buoni” o “cattivi” .

Ogni cellula del nostro corpo è in grado di produrli e alla loro presenza, essendo messaggeri biochimici si attivano o meno determinate funzioni cellulari,quindi sono compresi gli ormoni testosterone, insulina e ormone della crescita.

Il fine della dieta a zona è creare una situazione alimentare ideale, tale da promuovere la produzione di eicosanoidi buoni e reprimere quella di eicosanoidi cattivi, al fine di migliorare molte funzioni del nostro organismo.

Uno dei fattori che scaturisce la dieta a zona è la regolazione dell’ormone insulina capace di modulare la presenza degli zuccheri nel sangue e di conseguenza la produzione di eicosanoidi cattivi che deriva dalle situazioni iperglicemiche (molto zucchero nel sangue).

È l’interazione complessa di queste risposte ormonali che gestisce la fisiologia umana.dieta-a-zona

La dieta zona frequentemente viene descritta come una dieta avente il 40% delle calorie derivante dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi. Questo modo di descrivere e comprendere la dieta a zona non è corretto perchè la dieta zona non ha niente a che fare con le percentuali delle calorie. Il fine ultimo riguarda invece la quantità assoluta di proteine che mangiate e quindi i carboidrati ed i grassi richiesti ad ogni pasto per ottenere la corretta risposta ormonale (produzione di eicosaoidi buoni).

Quando gli alimenti sono assunti nelle percentuali 40/30/30 il vostro corpo migliorerà le sue capacità lipolitiche, ossia di utilizzare il grasso a scopo energetico. Determinando il livello di grasso corporeo e di attività, è possibile impostare la Dieta Zona stabilendo la quantità di proteine di cui si necessita.

La dieta a zona,  come è stata concepita da Sears con lo scopo di riuscire a modulare i livelli di insulina per far si che il grasso sia utilizzato a scopo energetico.

Commenti
Condividi su Facebook

Lascia un commento

Oppure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *